fbpx
L’arte della gastronomia

L’arte della gastronomia

Il taglio del prosciutto a coltello

Il taglio al coltello nasce per necessità, in quanto prima non esistevano le affettatrici e l’unico modo per degustare il prosciutto era con questa modalità. L’affettatrice in questi anni ha fatto da padrona sia per motivi di resa e praticità, sia soprattutto per la velocità nel servizio. Il taglio al coltello è ritornato in auge di recente perchè consente di dare una marcia in più alla degustazione di un prosciutto. Prima di impugnare un coltello però è necessario aver fatto tanta pratica e soprattutto acquisire estrema precisione nel taglio.

prosciutto dok

La nostra arte!

Il taglio del prosciutto a coltello è un’arte che si impara e che si esercita con il tempo, acquisendo rapidità del taglio, perfezione nel taglio di fette geometriche e coreografia nella presentazione delle stesse nel piatto.

La particolarità dell’affettatura a coltello sta nel fatto che il salumiere può di volta in volta offrire una parte distinta del prosciutto al proprio cliente: può decidere se servire la parte più dolce (il gambuccio), la parte più saporita (la punta), la parte più equilibrata (la parte centrale) o se utilizzare la parte più magra (per clienti attenti alla dieta) o quella più grassa (per clienti gourmet).

Vi aspettiamo nei nostri supermercati! Siamo pronti a mostrarvi da vicino la nostra arte e le nostre qualità. Passione Dok è passione per la gastronomia, al vostro servizio.

prosciutto dokl
Autore: Domenico Massafra